L’intensità della grazia: Il weekend, di Peter Cameron

Quando si consiglia un libro di un autore che si ama molto, ci si sente in dovere di iniziare una sorta di panegirico su quell’autore, una sorta di “dovuta” apologia. Una predicazione porta-a-porta. Almeno è così che succede a me, ed è anche il motivo per cui sono spesso reticente nello scrivere degli autori che […]

Ai piani bassi, di Margaret Powell. Cosa è, e cosa non è!

La prima cosa che vi dico è cosa non è Ai piani bassi di Margaret Powell. Certi studiosi affermano che la gente degli articoli legge in genere solo l’inizio, poi li abbandoni o corra alla fine: mettete che io scriva subito che Ai piani bassi m’è piaciuto e magari voi chiudete il post, lo comprate, […]

Liebe macht nicht frei, baby!, di Francesco D’Isa

Ricordate quando uscì nelle sale cinematografiche il film La caduta? Si trattava di una cronaca degli ultimi giorni di Hitler, quelli vissuti rinchiuso nel bunker: una cronaca spiccia e intima in cui veniva mostrato l’uomo (non il mostro, non il male incarnato) giunto alla propria fine. L’approccio del film attirò tantissime critiche. Ebbero grande risonanza […]

Revolver, di Andrea Malabaila: un romanzo dentro un romanzo

Appena ho concluso la lettura di Revolver di Andrea Malabaila, l’ho prestato a una mia amica. Lei infatti è decisamente più rock di me (che ascolto i Guns N’ Roses mentre taglio le zucchine, non sono certa di saper nominare tutti i componenti dei Beatles e sono convinta che i metallari sarebbero amici di Bach […]

Una cosa piccola che sta per esplodere, di Paolo Cognetti: fotografie in movimento

Si dice “è come andare in bicicletta, una volta imparato non te lo dimentichi più”. E mi è capitato di scoprire che non è vero. Torni in sella dopo un po’ e le tue gambe si muovono meccanicamente, compiono atti noti, al massimo sono indolenzite dal nuovo movimento; tu non cadi, no, non hai bisogno […]

Carta velina. Mondo di seconda mano, di Katherine Min

La cosa che più ho pensato mentre leggevo Mondo di seconda mano di Katherine Min è “un romanzo delicato e sottile come carta velina”. I capitoli sono brevi. Gli eventi raccontati sono forti, spesso. Ma vi è tanta poesia. Senza grida, ma con molte sensazioni. I passi notturni dell’insonnia. Le cicatrici visibili e non visibili. […]

Minute fiorentine d’inizio ‘900 [Lettori in punta di forchetta]

Questo librino è un librino di cucina, e non so se è stato pubblicato col solo proposito di raccontare storie ed evocare antiche immagini, però, a dire il vero, è proprio quello che fa. Ma facciamo un passo indietro. Questo librino Minute fiorentine di inizio ‘900 a cura di Beatrice Bocci Balocchi Basilio, è uno […]

Il romanzo della nuova generazione: Alta definizione, di Adam Wilson

(Un romanzo figo che parla di gente poco figa.) Quando si parla di romanzi di formazione americani, il primo libro cui si pensa è Il giovane Holden. E infatti, anche leggendo Alta definizione di Adam Wilson il paragone risulta inevitabile. Ed è il seguente: laddove ero pronta a innamorarmi del cinico-intelligente-acuto Holden Caulfiend, il protagonista […]

Cinque storie(brevi) sull’allegria, con un click o un tweet

Funziona così: il primo ebook della collana Storiebrevi – Narrativa tascabile, costa 0,99 euro. Oppure costa un click o un tweet. Ossia una condivisione su twitter o su facebook. Paghi, cioè, attraverso pubblicità. Consapevolmente. Io ho twittato e scaricato Cinque storie sull’allegria. (E’ facile, ce l’ho fatta pure io!) Il formato è epub e l’ebook […]

Prism, tra il futuro-shock di George Saunders e Big brother is watching you

Le ultime notizie dal fronte libresco ci informano che in questi giorni, dopo lo scandalo del sistema di raccolta dati PRISM dell’agenzia di sicurezza nazionale degli Stati Uniti, 1984 di George Orwell ha avuto un incremento vendite a dir poco pazzesco. Amazon segnala un aumento del 7000 per cento. E certo, quale momento migliore se […]