Libri mozzarella (a scadenza rapida)

Sono stata lontana dal blog, ho pensato di chiuderlo, ho letto pochi libri, devo ancora rispondere alle mail, aggiornerò incostantemente, eccetera eccetera. Ma a parte ciò, ho per un periodo ignorato totalmente gli aggiornamenti sulle pubblicazioni delle case editrici: chi ha pubblicato cosa, cosa ha pubblicato chi, come stanno pubblicizzando cosa e chi. Insomma, negli […]

Middlesex, di Eugenides. Oggi proprio oggi.

Capita spesso che gli avvenimenti della mia vita e del mondo che mi circonda mi rimandino a libri letti, o solo incrociati, a film visti e magari fino a quel momento dimenticati. Per il modo in cui l’arte spesso anticipa l’attualità, o comunque riesce a raccontarla, spiegarla e spogliarla in maniera più immediata e vivida […]

In Italia con Truman Capote (Ritratti e osservazioni)

Il mio modo di leggere, ultimamente, è piuttosto anarchico. (O forse lo è sempre stato?) Qualsiasi parvenza di regolatezza nei confronti dei volumi che mi passano tra le mani è del tutto sbiadita. Forse è andata in vacanza. Sono una selvaggia ribelle della lettura! E la tendenza allo sfarfallamento sembra liberarsi del tutto nei confronti […]

Librarsi a Venezia

Essere turista solitaria a Venezia permette di perdersi tra le calli senza l’impegno di una vera e propria meta, senza la distrazione di una chiacchiera. Soste per un caffè e uno spuntino sono per leggere, osservare, pensare, scrivere. (E ripararsi dalla pioggia). Prendere fiato dall’umidità appiccicosa e dagli olezzi di una Venezia in pieno agosto. […]

Arredamento librico veneziano – ontheroad #1

A Venezia puoi: camminare sulla cultura senza farle un torto. Puoi anche affogare tra i libri, perché l’unica barca nella libreria è colmastracolma di libri. Altro che Rose salvata dal naufragio del Titanic mentre Jack schiattava. Alla frontiera slovena puoi: scoprire che il tuo ragazzo ha dimenticato la carta d’identità a casa. Che succede in […]

Passeggiate, di Jean-Jacques Rousseau [Libri sotto il ferro da stiro #6]

L’altro giorno stavo pensando una cosa. Che si presume che le letture più adatte ai periodi soffocanti di impegni siano quelle scivolose come acqua saponata, leggere come un respiro. Ossia libri usa-e-getta tutta trama e poca riflessione. Di certo spesso è così. Le peggiori tamarrate e commercialate le ho lette in periodi allucinanti, cercando di […]

Che faccia ha uno che non legge ebook

L’altro giorno la mia parrucchiera mi raccontava di come due suoi clienti fossero coinvolti in una diatriba riguardante una baruffa tra i loro cani (in realtà una faccendina che continua da mesi ad animare il quartiere, quasi quanto gli avanzamenti nel cantiere del supermercato, in stallo da tre anni) e a lei toccasse sorbirsi le […]

Silenzio si legge?

C’è questo cartellino su una delle mie librerie, e anche in altri tre punti della casa. Che poi, non è nemmeno vero. (Però il cartellino è fighissimo e di ciò ringrazio pordenonelegge.it) Molte persone hanno bisogno di silenzio per leggere, e magari voi siete tra queste. Io no, leggerei anche in un ipermercato nell’ora di […]

Ai piani bassi, di Margaret Powell. Cosa è, e cosa non è!

La prima cosa che vi dico è cosa non è Ai piani bassi di Margaret Powell. Certi studiosi affermano che la gente degli articoli legge in genere solo l’inizio, poi li abbandoni o corra alla fine: mettete che io scriva subito che Ai piani bassi m’è piaciuto e magari voi chiudete il post, lo comprate, […]