5 motivi per cui di Città del Vaticano Paese ospite al SalTo14 se ne faceva a meno

(La notizia)

1. L’indice dei libri proibiti, abolito nel lontano 1966

2. “non è mancato un riferimento a Papa Francesco e alla concreta possibilità di una sua visita al Salone.” (dal sito del Salone)

IMG_20130518_115416(la fila al Salone del libro 2013 per ottenere una firma da Saviano. Le ipotesi su una reazione alla presenza di Papa Francesco mandano in crash la macchina fotografica)

3. La letteratura di un Paese in genere mette in luce le sue contraddizioni. Quale contrasti offre una letteratura che è la propaganda del pensiero unificato di uno Stato?

4. “Il Vaticano è sì uno Stato, ma parla a nome della Chiesa universale” (dal sito del Salone): il Salone del libro (che è un Paese ospite straniero, “ma”) appartiene quindi a un universo in cui atei e agnostici non sono contemplati?

5. L’annuncio è stato dato da cardinal Tarcisio Bertone. Il “miglior” biglietto di presentazione per un’atmosfera di scambio culturale e dibattito. Sigh.
Annunci

11 pensieri su “5 motivi per cui di Città del Vaticano Paese ospite al SalTo14 se ne faceva a meno

  1. paese ospite… uno dei meno democratici e più sessisti (sembra che le donne non possano diventarne capo di stato)
    non so neanche quanta letteratura vi si produca… piccole variazioni di pensiero unico?

  2. Nonostante la recente guarigione dalla polemichite, ho aspettato un bel po’ di ore prima di commentare qui.
    E mi girano. Stupidamente mi verrebbe da dimostrare il ‘dissenso’ rendendomi ridicola e pedante una volta al Salone, ma meglio trattenersi.
    Irritazione.

    • Questo post – semplice, poco argomentato, più altro simbolico – nasce non da una polemica, che non voglio combattere niente, ma proprio per dire che no, non mi sembra una bella scelta. Potrà pagare in termini di visitatori, ma che molti incontri siano incentrati su un unico tema e probabilmente senza spazio di dibattito a me non piace. Potrebbe essere motivo per scegliere di partecipare a uno dei tanti altri festival esistenti.
      Le parole sono importanti e che si scelga come ospite un Paese che non accetta quelle altrui mi pare una scelta contestabile. Soprattutto quando si afferma che rappresenta “il pensiero universale”. Sono atea ma non sono antireligiosa, esattamente il contrario, ma mi sembra che qui si diano per scontate troppe cose…

      • Ah, ma mi riferivo alle rispostacce che mi venivano in mente con la ‘polemichite’ eh, mica al post.
        Sono d’accordo, che altro dire? Invitare Città del Vaticano – che per dire, non mi sembra ci sia poi molto da scoprire da un punto di vista letterario… – mi sembra più che altro un pretesto per portare argomenti religiosi al Salone. Non che non ci possano stare, ma dedicarvi tutto quello spazio… mah, scelta urfida.
        Tralasciando tutto il resto, poi.

        • oh sì, tranquilla, l’avevo capito, ma mi pareva giusto specificarlo 😀
          ho notato che dopo il post in alcuni si sono disiscritti dalla pagina facebook e dal blog 😉

  3. Pingback: Che faccia ha uno che non legge ebook | lepaginestrappate

  4. « Ahi, Costantin, di quanto mal fu matre,
    non la tua conversion, ma quella dote
    che da te prese il primo ricco patre! »

    Un falso storico, fra l’altro…

    … e poi, mi chiedevo, il Vat ha una produzione letteraria? Cioè, immagino che ce l’abbia, ma mi sembra un po’ forzata come partecipazione. (Anche se, debbo ammetterlo, ho sempre ignorato o quasi i paesi ospiti alle edizioni a cui sono andato.)

    • Ha una produzione editoriale a unico tema e ufficiale e SICURAMENTE non di contrasto col potere… manca di tutto ciò che è caratteristico della letteratura di un Paese. No, forse non ha nemmeno letteratura.
      No, a me piace dare un’occhiata ai Paesi ospiti, soprattutto poi molte conferenze sono legate a loro.

      A me uno che parla di Stato straniero e poi di Pensiero Universale a una fiera che è la manifestazione, al contrario, della varietà di pensiero ed espressione mi puzza un po’…

Dimmene quattro! (o quante ne vuoi)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...