Libri sotto il ferro da stiro: Maria Antonietta e lo scandalo della collana, di Benedetta Craveri

mariaantonietta

Questo librino in realtà appartiene alla collezione libresca di mia sorella, la quale a parte rare eccezioni si tiene lontana dai romanzi manco trasmettessero malattie incurabili, ma ha una particolare passione per due cose: i saggi sulla fisica dell’Universo (arabo per me), e i saggi sulla storia della monarchia e delle rivoluzione francesi (mi adora per averle permesso di coronare il suo sogno di visitare Versailles).

Maria Antonietta e lo scandalo della collana di Benedetta Craveri me l’ha consigliato lei. Io, che sono una persona di grande cultura e approfondimento storico, le ho chiesto: “Ma quindi così posso scoprire se le puntate di Lady Oscar dedicate allo scandalo della collana erano fedeli alla storia?!”

Lei mi ha garantito che l’avrei scoperto. E che poi avremmo potuto rivederle insieme!

Comunque, che abbiate visto o meno Lady Oscar, lo “scandalo della collana” è decisamente noto, sia come intrigo e dramma politico, sia come preludio dell’attacco alla monarchia francese, sia come episodio storico romanzato a più non posso.

Per chi, come me, per una ragione o l’altra non bazzica tra volumi di storia e corpose biografie, Maria Antonietta e lo scandalo della collana di Benedetta Craveri è perfetto. Va giù come un bicchiere d’acqua (o, nel mio caso, due caffè), è breve, diretto, scorrevole e racconta con precisione oggettiva e molta verve gossippara che diavolo è successo in quel famoso scandalo.

Chi ha irretito chi, chi è stato gabbato (forse meritatamente) e chi, alla fine dei conti, nolente o volente si è ritrovato a gestirne le conseguenze. Di certo ne risulta un quadro di personaggi tra la follia e l’avidità più nauseante.

In ogni caso, non so se esista film, racconto, cartone animato o immagine che possa davvero restituire l’immagine della reale collana in questione.

“… più che a una collana l’incredibile gioiello faceva pensare a un imponente pettorale, costituito da un giro di diciassette diamanti grandi come nocciole, da cui partivano tre festoni con al centro dei pendentifs a forma di pera, a sua volta incorniciato da quattro lunge fasce di diamanti disposti in triplice fila, che giungevano fin quasi alla cintura. Le due fasce interne si incrociavano all’altezza dell’attaccatura del seno, avevano alla loro confluenza un diamante gigantesco e proseguivano poi il loro corso fino a concluderlo, come le due fasce esterne, in cinque nappe scintillanti.”

E io che mi lamento della pacchianeria della roba che va di moda oggi…!

**

pp. 92
€ 6,00
**

Libri sotto il ferro da stiro: I libri passati sotto il ferro da stiro sono sottili come un’acciuga. Sono libri al di sotto delle 100 pagine, letture pensate e consigliate in particolare per chi ha poco tempo (tra un ferro da stiro e l’altro…).
Per suggerimenti: lepaginestrappate@hotmail.it

Annunci

27 pensieri su “Libri sotto il ferro da stiro: Maria Antonietta e lo scandalo della collana, di Benedetta Craveri

  1. Ahahah mi hai fatto morire quando hai detto: “Ma quindi così posso scoprire se le puntate di Lady Oscar dedicate allo scandalo della collana erano fedeli alla storia?!”. E’ la stessa cosa che ho pensato io, leggendo il titolo 😀 deve essere mio! Grazie del consiglio!

  2. La prima cosa che ho pensato, in effetti, è stato proprio a Lady Oscar, e a come l’hanno disegnata nel manga relativo…sì, era proprio un gran pettorale da circo. 😀 😀 😀
    Bellissimo questo libro “stirato”: condivido la passione di tua sorella per questo periodo storico.

    • (adesso sta laggendo “La società di corte” di Elias! Se hai titoli da consigliare li accoglie con molta felicità :D)

      Niente, a questo punto è evidente che Lady Oscar è nei nostri cuori. Anzi, devo dire che personalmente ho avuto molte difficoltà: avevo una cotta SIA per Andrè SIA per Lady Oscar.

      • I primi titoli che mi vengono in mente, pescati dal mio archivio (o qualcosa di simile) sono:
        – Claude Dulong, “La vita quotidiana delle donne nella Francia
        di Luigi XIV”, edizioni Bur
        – André Castelot, Maria Antonietta, edizioni BUR
        Sono titoli un po’ datati, per cui è molto facile che tua sorella li abbia già divorati (ok, il primo è leggermente OT). Il secondo è disseminato di aneddoti anche simpatici.

  3. Vigliaccamente coperta dall’anonimato, confesso: sono stata un’accanitissima fan di Lady Oscar, e devo ancora rimettermi dal trauma causato dalla scoperta della sua versione non censurata (per non parlare di quella di Candy Candy, persino peggio). Ai tempi mi ero fiondata su tutte le enciclopedie in mio possesso per scoprire se la storia della collana fosse stata resa fedelmente: questo libro corona (letteralmente) uno dei miei sogni di bambina 😉

    • Qui stiamo uscendo tutti allo scoperto, vedo.
      Al prossimo post organizziamo il Club (anonimi ladyoscaristi). Io l’ho visto fin da subito non censurato, Candy Candy sì che è stato un trauma!

  4. Lo ammetto senza alcuna vergogna: Lady Oscar è uno dei cardini della mia infanzia! U.U

    Comunque… io ho fatto l’esame di Storia moderna l’anno scorso, con il monografico dedicato alla Rivoluzione francese, e ho scoperto di essere davvero affascinata da questo periodo storico (c’è da dire che i francesi hanno sempre saputo come organizzare rivoluzioni e proteste come Dio comanda). Quindi questo libricino mi ispira un sacco!

  5. Coincidenza incredibile! 🙂 Stavo proprio parlando di Maria Antonietta con mi madre che cercava un altro libro oltre a questo che lo ha già letto, ho aperto internet e mi è apparso il tuo articolo. Sai consigliarmi anche un altro libro che parli di lei!? Grazie, ciao

  6. Sai che non riuscivo a capire cosa c’entrasse il ferro da stiro? xD
    Comunque, essendo una super-fan di Lady Oscar – cui talvolta rendo omaggio cantandone e ballandone la sigla – lo leggerò. Assolutamente.
    … sì, anche perché dici che è un bel libro, ma volendo usare un inglesismo, ‘You got me at Lady Oscar’.

      • Comunque questo fatto che stiri i libri mi lega indissolubilmente a te, volevo dire nel commento di prima, ma avendolo inviato per errore, mi attacco qui. Anch’io stiro i libri, da quando sono bambina!

  7. Mia sorella e io potremmo essere grandi amiche di tua sorella. Spero solo che anche a lei piaccia Lady Oscar però. Sennò andiamo meno d’accordo. 😀

Dimmene quattro! (o quante ne vuoi)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...