Perdersi (di noia) tra le pagine, con Margherita Oggero

Certo, ci sono da specificare due cose:
1) a meno che non ci si metta davvero un po’ di pepe, un’avventurina ambientata al Salone del Libro di Torino non è che sia proprio la lettura più stuzzicante. Forse, se ci si è stati se ne è un po’ incuriositi.
2) l’incipit non è tutto. Anzi, personalmente è ben poco importante. Però… le prime, non so, facciamo venti, trenta pagine, quelle sì che sono importanti. Se inizi male sei decisamente alla fine dell’opera. Cioè: si interrompe la lettura.

Bene, detto questo: con Perduti tra le pagine di Margherita Oggero io mi sono persa. Tipo a pagina tre.

Tra uno sbadiglio e l’altro, poi però sono andata avanti ancora per una ventina di pagine. Arrancando tra legami tra i personaggi incomprensibili, gente che compare lì e lì con punti di vista che fan venire il mal di testa, una scrittura elementare che prospetta un librino decisamente piatto come tono di racconto, e una certa aria da pedissequo tema scolastico post-gita di classe. Urgh.

Insomma, mi sono perduta ancora un po’. Giusto per poterlo classificare come abbandonato. Senza possibilità di ripresa.

**

Perduti tra le pagine
Perduti tra le pagine,
Margherita Oggero
Mondadori
160 pagine
€ 10,00 (disponibile anche in ebook)
Advertisements

6 pensieri su “Perdersi (di noia) tra le pagine, con Margherita Oggero

  1. L’ho vinto con un contest, diciamo che non l’avrei mai comprato per conto mio, ma leggendo la quarta di copertina mi è sembrato simpatico…
    Quindi no? Bocciato? 😦

    • Il lato positivo è che è breve. E forse non gli è andata bene a essere inserito come letturina tra una serie di libri molto belli e con uno stile di narrazione riconoscibile. C’ha beccato male e m’ha trovata insofferente al noioso e mediocre, ecco. E soprattutto al tono da “temino”. Abbandonarlo m’è parsa l’opzione migliore, SalvaTempo.
      Magari con te va meglio, è possibile!

  2. Io l’ho comprato al Salone del Libro tutta entusiasta perché – oddio!- è l’ultima uscita in libreria di una scrittrice che mi piace particolarmente in questo periodo… Non l’ho ancora letto, ma spero non mi deluda così tanto da abbandonarlo. “L’ora di pietra” e i libri della serie con protagonista la prof. Camilla Baudino mi sono piaciuti molto!!

Dimmene quattro! (o quante ne vuoi)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...