Libri sotto il ferro da stiro: Un prosatore a New York, di Göran Tunström

Si può leggere un librino breve e particolare smozzicando sorrisi tra i paragrafi, annotando brani curiosi e dettagli inattesi, infine chiudere l’ultima pagina esclamando:

“Carino! Strano!”

E poi, prendersi qualche secondo per pensare. E scoprire che una lievità di narrazione ha lasciato al contrario una sensazione stratificata e crepitante come pasta sfoglia.

Così è Un prosatore a New York di Göran Tunström.

64 paginette di intrecci di generi e idee.

C’è questo scrittore che arriva a New York, vuole vivere lì dopo la fatica della scrittura di un romanzo, durata tre anni.

Ha con sé, in valigia, una sola Frase. Una cellula di romanzo.

Arrivai con Una Frase in valigia: “Una brezza leggera faceva tremare le foglie dell’albero nel caldo del pomeriggio.” Molta gente ha avuto di meno con sé, nella traversata dell’Atlantico.

Ed è da lì che comincia la sua avventura newyorkese, fatta di scambi di identità, di incontri con patinati personaggi (“Sono più somigliante in fotografia che dal vero”), sbrilluccicosi modaioli e artisti folli.

E c’è sempre la sua Frase, che cerca respiro, una storia, uno sviluppo.

La storia è semplicissima, in realtà, a tratti nemmeno coinvolgente. Però, però, c’è qualcosa di più, quasi sotterraneo alle parole.

Nascosto negli incontri, rischiarato dalla diffusa ironia: c’è l’eleganza di intrecciare generi diversi, riflessioni importanti e leggerezza. La capacità di parlare di arte e scrittura e apparenza con una risata, senza mai incupirsi. Non per questo v’è meno drammaticità o attento realismo, sotto un sorriso.

Così, evidentemente, era la sua vita: quasi niente.

**

Göran Tunström, Un prosatore a New York (Titolo originale: En prosaist i New York)
Iperborea
pp. 64
Traduzione di: Fulvio Ferrari
Prezzo di copertina: € 5,50

**

Libri sotto il ferro da stiro: I libri passati sotto il ferro da stiro sono sottili come un’acciuga. Sono libri al di sotto delle 100 pagine, letture pensate e consigliate in particolare per chi ha poco tempo (tra un ferro da stiro e l’altro…).
Per suggerimenti: lepaginestrappate@hotmail.it

Advertisements

3 pensieri su “Libri sotto il ferro da stiro: Un prosatore a New York, di Göran Tunström

Dimmene quattro! (o quante ne vuoi)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...