Strategie di marketing editoriale (?)

C’è questa casa editrice presso cui ho acquistato vari volumi. Molti testi universitari scientifici decisamente costosi, una collana di testi filosofici che va nell’ordine delle centinaia di euro, qualche saggio di tanto in tanto.

Ora, dire che siamo fedeli clienti mi sembra troppo, dato che la mia famiglia ha fatto questi acquisti nell’arco di più di una decina d’anni.

Eppure qualche mese fa, ci chiamano a casa. Il numero ce l’hanno, pensiamo, per la volta che abbiamo ordinato uno dei nuovi volumi filosofici.

Ci dicono che vogliono premiare i loro clienti fedeli con un Libro Speciale. Un’edizione rilegata oro bordata rosso velluto di non so manco cosa.

“Ah ok. Grazie.”

Ma la facciamo semplice, noi.

“Dovrebbe dirci quando possiamo trovarla a casa così possiamo consegnargliela.” Dice la signorina.

A CASA?

Facciamo subito marcia indietro.

QUESTI CI VOGLIONO VENDERE QUALCOSA *allarme rosso*.

“Ma, guardi. Sono molto impegnato. Ce la spedisca per posta. Ma senta, fa anche lo stesso, non ci interessa, siamo pieni di libri e-”

“No, per posta non possiamo, sono volumi pregiati, mi dica quando trovarla…”

Il fatto è che con chiunque altro – solo ieri sono arrivate quattro telefonate pubblicitarie  (e tutte le richieste di togliere da elenchi ecc non sono mai mai mai mai mai funzionate…) – avremmo riattaccato nel giro di un quarto di secondo.

Ma questa casa editrice è storica, insomma, è bella, e… non ce la facciamo.

Cerchiamo una scappatoia: diciamo che non siamo interessati al volume, ma se proprio proprio vogliono darcelo, di passare il giorno successivo che se siamo in casa bene, se non ci siamo possono metterlo nella cassetta della posta o tenerselo loro e amen.

Il giorno successivo, ovviamente, non c’è nessuno in casa. O meglio, c’è mia sorella, che non si sogna nemmeno di aprire.

Suonano una quindicina di volte in modo insistente. Si sa mai che uno stava facendo la cacca, e poi la doccia, e poi era nudo, e poi si stava impiccando in salotto. Quindici volte, così non ci si sbaglia. Nel frattempo il mio cane impazzisce, o diventa sordo.

Da quel giorno in poi, la casa editrice in questione chiama

TUTTI
I
GIORNI

Il tono educato iniziale diviene sempre più insistente e cafone. “Guardi, non ci interessa.” Dico io. E loro rispondono con la frase che fa sempre incazzare mio padre: “Con lei non vogliamo parlare, noi cerchiamo suo padre, ci dica quando trovarlo.”

Chiamano a ore pasti.

Arrivano a ripetere sempre più scocciati (!!!) che si rifiutano di discutere l’offerta con me, perché non sono la diretta interessata.

Finalmente, un giorno mio padre riesce a convincerli di smetterla di romperci le palle, che il libro aggratis non ci interessa. Sì, oggi sembra difficile pure rifiutare un omaggio.

E passano i mesi.

La scorsa settimana, al Salone, ho visto il loro stand e ho circumnavigato la zona. Una cosa è certa: nei prossimi dieci anni eviterò acquisti…

MA…

Ora, adesso, appena tornata a casa, PROPRIO MENTRE stavo scolando la pasta, suona il telefono.

“Buongiorno, sono della casa editrica XY-”

“NON CI INTERESSA, GRAZIE.”

“Ma… volevamo proporle un omaggio per i nostri clienti affezionati. Lei chi è, scusi? Perché noi vogliamo parlare della cosa solo col Signor TizioCaio, è lui il diretto interessato.”

to be continued…?

Annunci

23 pensieri su “Strategie di marketing editoriale (?)

  1. Il massimo è stata una casa editrice, in fiera, che mi ha chiesto una recensione e dopo ha voluto i soldi del libro (fra l’altro a prezzo pieno). Si commentano da sole… capisco la crisi, ma non è bello.

  2. Se è la stessa prestigiosa casa editrice alla quale penso io, mi è successa, e periodicamente risuccede, la stessa cosa. E la mia unica colpa è stata quella di aver ricevuto nel 1997 in regalo un abbonamento per un anno alla loro prestigiosa rivista d’arte. Ebbene, l’essere fuggita per sette anni all’estero e l’aver costretto mia nonna a dire loro che sono morta non sono valsi a nulla: il libro omaggio è ancora lì che mi aspetta. Ormai non rispondo più al telefono.

    • Prestigioso è assolutamente un aggettivo che userei per questa casa editrice! 🙂 Temo siano loro XD Posso essere felice di non essere sola su questa barca?
      Alla prossima digli che fai avanti e indietro da un manicomio per la tua mania di fare roghi di libri 😀

  3. Che cosa inquietante °__° E fastidiosa. Ma soprattutto inquietante. Anche da un punto di vista ‘Non capiamo una fava di marketing ma sappiamo usare il telefono e abbiamo un’agenda piena’ ò_ò

  4. Non potreste dire che passate voi dalla libreria? Così se è un omaggio bene, altrimenti chi s’è visto s’è visto…

  5. Come possono non capire che questo metodo di marketing è al limite dello stalking e altamente controproducente? Davvero non riesco a capirlo. °_°
    Comunque da quando siamo iscritti al registro delle opposizioni a noi gli scocciatori non chiamano più, e quando chiamano e gli facciamo notare che siamo iscritti al registro delle opposizioni, si scusano e riattaccano. Ti consiglio di registrarti.

    • “Controproducente”
      DECISAMENTE. Per carità, certe loro pubblicazioni le adoro. Se sollevo gli occhi ho davanti a me tre volumi su cui ho studiato nell’ultimo anno editi da loro, non erano male.
      Noi ci siamo registrati, ma… non si capisce come, continuano. Oltretutto da un paio di mesi vanno molto i porta a porta. Devo capire cosa sia peggio.

  6. In casi come questo sono per la letteraccia all’amministratore delegato dell’azienda, per comunicare che il suo servizio marketing fa scappare i clienti. E’ probabile che funzioni.

Dimmene quattro! (o quante ne vuoi)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...