Raccoglitore [cose lette e mangiate nel web #3]

(cose lette e mangiate nel web, una sottospecie di rubrichetta raccoglitore; riunisce link di articoli a tema librico e non, a volte già condivisi tramite facebook e twitter)

– le quattro Queens of crime. Agatha Christie e le altre.

Grandi libri che parlano di passeggiate in città. O di vagare per le strade cittadine.  Sarebbe interessante un corrispettivo italiano di questa lista 🙂

– La questione librica della settimana verte decisamente sul prezzo dei libri: #menodizero è l’hashtag attraverso cui su twitter si è sviluppato un dibattito circa l’immissione nel mercato della collana NewtonCompton a 0,99 euro. In Letto versus comprato ho parlato dell’impulso all’accumulo, più che alla lettura, che guida – a mio parere – questi acquisti. Meglio dicono Ilenia e Silvia, le cui opinioni condivido (soprattutto l’articolo della seconda).

– Questa settimana a Che tempo che fa s’è potuto ascoltare Richard Ford presentare CanadaAlicia Giménez-Bartlett con Gli onori di casa. (e anche i Baustelle. Adoro!)

Incontro con P. Roth, prossimo agli ottanta anni.

Il feuilleton 2.0. Da siti che ripropongono questa formula, a twitter, ai blogger, il meccanismo del “a puntate” è tornato e piace 🙂

– Mi sono innamorata del lavoro Typogafrische Aufräumabreiten di Kai Pennen.

E qui ancora si può partecipare al mio book-web-crossing pilotato 🙂

Advertisements

10 pensieri su “Raccoglitore [cose lette e mangiate nel web #3]

  1. Il corrispettivo italiano dei libri che parlano delle passeggiate in città sono gli splendidi volumetti della laterza collana contromano in cui, di volta in volta, uno scrittore racconta la sua città: c’è Nove che racconta Milano, Vasta che descrive Palermo, Culicchia vs Torino, Covacich vs Trieste …

    • Grazie del consiglio, ho indagato e… ho scoperto di averne in casa almeno 3, sono di mia mamma 😀 Insieme a “Passeggiate” di Rousseau e “Impressioni di Napoli” di Dickens, per stare in tema!

    • Sì, è controversa e dopotutto mi tocca fin lì… Sono romanzi che ho e preferisco averli di buona qualità (so già di un racconto di Poe incompleto, per dire), in belle edizioni 🙂 Sono per la massa e bisogna vedere come va a finire. Se serve a far avvicinare qualcuno alla lettura ben venga. Spero solo che non si consideri la cultura qualcosa da “poco”, mentre spendacciare soldi in stronzate accettabile 🙂

      GRAZIEEEEEEEEEE per il premio ♥

    • Ciao Memby, se sai indicarmi da chi e come e cosa sono ovviamente dispostissima a confrontarmi con la cosa 🙂 Le raccolte di link interessanti legate a un argomento, per quanto possano sembrarti una specie di invenzione fantasmagorica, sono la scoperta dell’acqua calda e diffuse in tutto il web.
      Per quanto mi riguarda, almeno un anno fa inserivo post di questo tipo in uno spazio più o meno librico, che ora non esiste più. Ma anche allora era acqua calda.
      Ti ringrazio per il tuo garbo e le tue accurate osservazioni.
      Chiara

Dimmene quattro! (o quante ne vuoi)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...